Dogs

Presentato in anteprima all'Ischia Film Festival (IFF 2017)

TITOLO: DOGS
Cortometraggio
Ita 2016
Commedia, avventura 27 minuti
Da un’idea di Enzo Caiazzo
Scritto e diretto da Enzo Caiazzo



Questo progetto si ispira umilmente ai cartoni animati ed ai film della Disney.
Nei mesi scorsi, grazie ad una ricerca fondi sul web e sostenitori privati, abbiamo realizzato un cortometraggio dal titolo “Dogs” della durata di 26 minuti.
Dogs esclude dalle inquadrature i volti degli attori prendendo come punto di riferimento visivo “un altro”, in questo caso i cani. Questo linguaggio, se così possiamo definirlo, ci sembrava quantomeno particolare e degno di essere sperimentato.
E’ un film composto da episodi, 8 storie per l’esattezza, che vedono protagonisti i nostri amici a quattro zampe, i cani. La narrazione di ogni storia è affidata a loro, animali che provano emozioni e le raccontano, mettono in mostra le loro paure, e le diversità di natura ambientale e sociale in cui vivono, nei luoghi e nelle condizioni di vita, dei cani stessi e dei padroni.
Le storie sono raccontate ad altezza cane, ovvero le inquadrature mostrano solo le gambe degli attori o la mezza figura. Inoltre la soggettiva del cane è in bianco e nero e non si vedono mai i volti degli attori se non fuori fuoco.

Dichiarazione del regista Enzo Caiazzo: orologio sportivo uomo
“La macchina da presa deve comportarsi come se fosse controllata da un regista immaginario che vede il mondo dal punto di vista dei cani ed in funzione loro, e che per questo egli stesso non si limita ai “format visivi” e cioè la cognizione di cosa è bello, cosa è interessante e cosa vorrà vedere il pubblico, ma possiede una visione neutra e vergine della natura e di ciò che potrebbe essere considerato dal cane.”
Sin dall’inizio l’idea del corto è stata quella di mantenere uno stile documentaristico, e cioè seguire la vita dei cani nella loro quotidianità, senza imporre una vera e propria sceneggiatura, ma semplicemente raccontandone la vita di ogni giorno, non costringendo i cani ad eseguire azioni a comando. Su questa strada abbiamo realizzato il cortometraggio “Dogs” della durata di 26 minuti. Il corto si pone come principale interesse le differenze di vita dei diversi cani e rispettivi padroni, favorendo il realismo e senza limiti legati alla necessità di creare intrattenimento.
Nel film “Dogs” i cani non parlano e non pensano, ma con la loro espressività e le loro azioni parlano un linguaggio universale e portano avanti la storia. I cartoni animati rimangono soltanto un’ispirazione perché lo stile del film segue un severo realismo. Tutte le azioni dei cani sono limitate a ciò che effettivamente potrebbe succedere nella realtà, senza sconfinare nell’irreale, in un eccesso di fantasia, propria dei fumetti e dei cartoons.


CAST:
Mina con Domenico Balsamo
Ely con Stefania Giardino
Kleo con Ferdinando Giordano
Frida con Chiara Alberti
Tom con Andrea Anzalone, Angelo Anzalone,
Catello Di Capua, Pasquale Ascione
Artur con Melanie Falvo
Avenir con Umberto Cortese
Uccio con Antonia Nappi
Michelle con taxi dog
Pongo con le signore di Pompei
TROUPE:
Domenico Balsamo (produzione)
Luca Varone(casting)
Paolo Spagnuolo(sceneggiatura)
Margherita Cittadino (crowfounding)
Maddalena Panico(dir. produzione)
Luigi Graziuso (aiuto regia)
Luciano Marzocchella (fonico)
Stefano Cozzolino (fonico)
Sara Rizzo (segretaria edizione)
Beatrice Graziuso (ass. produzione)
Ferdinando Catalano (operatore)
Paolo Brusciano(operatore)

Sostenitori del progetto:
(hanno contribuito economicamente)

Gaetano Iaquinto, Flora Iaquinto,
Marialuisa Balzano, Michela Raiola,
Anna Izzo, Janet Fresta, Lidia Morra,
Flora Patriciello, Rosa Testa, Annamaria Lembo,
Luigi Napolitano, Silvana Cioffi, Imma Ricciardelli,
Lina Cioffi, Nicola Romano, Nella Russo,
Lello Caprioli, Roberto Verdino, Giovanni Pacchiano,
Rossella Diana, Domenico Balsamo,
Fulvio Rossi, Luca Varone, Brent Carey, Paolo Spagnuolo,
Margherita Cittadino, Maddalena Panico, Luigi Graziuso,
Stefano Cozzolino, Sara Rizzo, Beatrice Graziuso,
Ferdinando Catalano, Paolo Brusciano, Antonia Nappi,
Umberto Cortese, Melanie Falvo, Chiara Alberti,
Ferdinando Giordano, Pasquale Ascione, Catello Di Capua,
Andrea Anzalone, Angelo Anzalone, Lorenzo Motta
Andrea, Roberto e  Francesco Pasquale e Stefania.

ENG
This project is inspired humbly to cartoons and the Disney movie.
In recent months, thanks to funding research on the web and private supporters, we made a short film titled "Dogs" lasting 26 minutes.
Dogs rule out shots from the faces of the actors taking as a visual reference point "another", in this case the dogs. This language, if we may so call it, there seemed at least special and worthy of being experienced.
And 'a film made up of episodes, 8 stories to be exact, as protagonists of our four-legged friends, dogs. The narrative of each story is entrusted to them, animals have emotions and tell, show off their fears, and the diversity of environmental and social nature in which they live, the places and living conditions of themselves and the dogs masters.
Stories are told to dog height, or the shots only show the legs of the actors or half figure. In addition, the subjective dog is black and white and you never see the faces of the actors if not out of focus.

statement by the director Enzo Caiazzo:
"The camera has to behave as if it were controlled by a fictional director who sees the world from the dog's point of view and in their function, and that is why he is not limited to" visual format "that is, the knowledge of what it is beautiful, what is interesting and what it will see the audience, but has a neutral and virgin vision of nature and of what could be considered by the dog. "
From the beginning the idea of the short has been to maintain a documentary style, and that is to follow the lives of dogs in their daily lives, without imposing a real script, but simply telling the life of every day, not forcing the dogs to perform on command actions. On this road we made the short film "Dogs" lasting 26 minutes. The short has as main interest the living differences of the different dogs and their masters, favoring realism and without limitations related to the need to create entertainment.
In the film "Dogs" Dogs do not speak and do not think, but with their expressiveness and their actions speak a universal language, and advance the story. The cartoons are only an inspiration because the style of the film follows a strict realism. All of the dogs actions are limited to what actually would happen in real life, without encroaching into the unreal, in an excess of imagination, own comics and cartoons.